ArcAnthea, sei campione d’inverno

BASKET DNB - I biancorossi riescono a battere (97-89) l’ostico Montecatini dopo un tempo supplementare e si laureano campioni d’inverno con una giornata di anticipo. Sabato sera probante verifica sul campo della Sogema Bologna.

-

L’ArcaAnthea rispetta il pronostico e batte Montecatini e, complice la vittoria di Legnano con Bologna, si laurea campione d’inverno con una giornata di anticipo. E’ stato pero’ necessario un tempo supplementare ai lucchesi per avere ragione di uno Sporting Club coriaceo, venuto a Lucca con la voglia di far bene. Palasport pieno con le opposte tifoserie a darsi battaglia sugli spalti: le squadre sentono il clima derby e partono forte. Sono gli ospiti a tentare il primo allungo sul 2-8, grazie alla bomba di Niccolai. Ma sono le triple biancorosse a riportare avanti l’ArcAnthea, con Barsanti scatenato che ne mette a referto tre solo nel primo periodo. Montecatini pero’ ha il pieno dominio sotto le plance e con le seconde chance resta in gara. Angelucci trova buone risposte dalla panchina con Tessitori e Tommei subito protagonisti. A 3 minuti dall’intervallo lungo pero’ viene espulso coach Roberto Russo per proteste, a causa di alcune decisione arbitrali: coi liberi che seguono Montecatini allunga ma senza chiudere la gara. Lucca, guidata ora dal vice Petrini, si riorganizza e rientra sul parquet assolutamente determinata: Scrocco e’ micidiale e mette a segno 10 punti. La paura va in archivio ed ora sono i rossoblu termali ad inseguire. Angelucci si affida alla zona ma una tripla di Parente sulla sirena fa capire che l’inerzia del match e’ davvero cambiata. Per i termali si scatena Tommei con tre triplone e fino in fondo regna l’equilibrio con il quasi inevitabile supplementare. Nell’extratime l’ArcAnthea attacca in maniera lucida la zona e grazie anche ad uno Zivic ispiratissimo prende il largo e chiude 97 a 89. Una vittoria importantissima che la squadra dedica ad Alessandro Petrini, il vice-coach che ha sostituito con lucidita’ e nervi saldi Russo, e che vale il titolo di campione d’inverno e la final four di Coppa Italia. Da segnalare anche il grandissimo pubblico presente sulle gradinate del Palatagliate: vero sesto uomo in campo. Sabato sera di nuovo in campo per il bigmatch contro la Sogemo Bologna. Due pullman seguiranno la squadra in trasferta a testimoniare del grande entusiasmo che regna intorno alla squadra dei patron Alfredo Susanna e Camillo Auricchio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento