Il Seravezza crede nel ripescaggio

CALCIO DILETTANTI - Giorni decisivi per i gironi dei vari campionati. I verdeazzurri sperano di giocare in Eccellenza. La pattuglia lucchese salirebbe a 5 squadre. Stiava ripescato in 1a categoria, poche speranze per il Coreglia.

-

25_6_12__seravezza.jpg

Dopo aver sfiorato la promozione sul campo, il Seravezza spera di salire in Eccellenza attraverso il meccanismo dei ripescaggi. Talvolta complicato e legato a dinamiche un po’ particolari: il prossimo torneo vede ai nastri di partenza 33 squadre con la prospettiva di un girone dispari. Sempreche’ a Firenze non si decida per l’allargamento a 34, oppure ci sia qualche defezione, ed allora i verdeazzurri del presidente Lorenzo Vannucci sarebbero i primi della lista. A Seravezza ci sperano anche per riportare a cinque la pattuglia della provincia. In ballo ci sono gia’: Lammari, Fortis, PietrasantaMarina ed il neonato Ghivizzano/Borgo. Lunigiana-Grassina-Castiglionese. La voglia di risalire in Promozione premiera’ queste tre squadre mentre e’ dura per le nostre. Per il Pieve Fosciana, eliminato in semifinale playoff, e che non puo’ fare voli pindarici. Di certo in Prima categoria si liberano tre posti: quelli di Borgo a Mozzano (fusione appunto col Ghivizzano), del Bagni di Lucca, che la Promozione la fara’ dopo la fusione con l’Appennino Pistoiese, e del Piazza al Serchio che rinuncia per ripartire dalla 3a categoria. Stiava quasi in Prima dopo la vittoria nei playoff e pronto ad un sollecito ritorno in categoria. Piu’ complicata la situazione del Coreglia solo decimo tra le 12 pretendenti, i biancoverdi pagano la Coppa Disciplina e la mancanza di un settore giovanile. Il loro destino e’ quindi legato alle disgrazie altrui per ritornare in Prima dove mancano da troppo tempo. Ancora peggio sta il Marginone addirittura ultimo nella speciale graduatoria. Ancora qualche settimana e conosceremo nel dettaglio l’esatta composizione dei gironi dei vari campionati.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento