I rifiuti passano a Ver.A.

PROV. DI LUCCA - Da mercoledì la nuova società costituita da Sea Ambiente e Sea Risorse è titolare del servizio di smaltimento della spazzatura in Versilia. Costo 134 euro a tonnellata, contratto di 6 mesi con i Comuni costieri.

-

Il contratto firmato dal Cav, consorzio che riunisce tutti i Comuni versiliesi eccetto Stazzema, oltre al prezzo di smaltimento prevede 3,60 euro a tonnellata (metà di quanto prevedeva il “vecchio” contratto con Tev-Veolia) per il Comune di Massarosa, come “compenso” per ospitare l’impianto di Pioppogatto e realizzare a proprie spese, entro fine anno, una nuova viabilità di collegamento alla struttura, sborsando 5 milioni e mezzo.
Una commissione di vigilanza verificherà i costi effettivi del trattamento e gli eventuali risparmi, insieme alla metà di royalties che Massarosa non incasserà, andranno a finanziare i contenziosi extra-Veolia aperti in capo al Cav. L’accordo con Ver.A. è per 6 mesi, rinnovabile non più di due volte, in attesa che diventi operativo il piano interprovinciale di Ato Costa.
Il contratto include anche la sorveglianza dell’ex inceneritore di Falascaia, che resterà un capannone vuoto, mentre a Pioppogatto, dove prima si produceva combustibile da rifiuti destinato alla fornace, si lavorerà sul recupero.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento