In un libro la magia della Valle del Serchio

LUCCA - Presentato il libro ‘Terre di Toscana, la Valle del Serchio’, curato da Alessandro Stefani. Un viaggio attraverso la Valle del Serchio con fotografie di Alessandro Puccinelli e testi di Gilberto Bedini.

-

La Valle del Serchio come non l’avete mai vista. Il racconto di un museo a cielo aperto, con i suoi borghi e le sue bellezze naturali, che nel tempo hanno stregato artisti di ogni genere. Questo è il libro ‘Terre di Toscana, la Valle del Serchio’, edito da Pubblied in versione italiana ed inglese e curato da Alessandro Stefani. Obiettivo, rappresentare un terra che è magica nella sua interezza, superando di slancio i piccoli campanilismi quotidiani che rischiano di svilirla. Ad accompagnare il lettore nel viaggio attraverso la Valle sono i testi dell’architetto Gilberto Bedini e gli scatti di Alessandro Puccinelli, che si è misurato con un panorama antico eppure sempre nuovo. A volte fuori dal tempo, grazie ai mutevoli giochi tra luce ed ombra. Tra le tante storie raccontate nel libro, anche un capitolo dedicato al Ciocco, il grande complesso turistico fondato alla fine degli anni’60. Una storia iniziata con un emigrante, Luigi Marcucci, che dall’America fa ritorno nella sua Valle. E proseguita dal figlio Guelfo, che fondò il resort, piccolo gioiello nella Valle che fu cara a Giovanni Pascoli.
Dopo Lucca, il libro sarà presentato nelle prossime settimane a Firenze, Pisa e Roma.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento