5,3 milioni di euro per gli argini del Serchio

LUCCA - La Regione ha stanziato 5 milioni e 300.000 euro per il consolidamento degli argini del Serchio. Già pronto il progetto della Provincia che prevede l’intervento in tre punti. Lavori affidati entro la fine dell’anno.

-

firma_palazzo_ducale.jpg

La firma del protocollo d’intesa è stata siglata a Palazzo Ducale dal governatore Enrico Rossi e dal presidente della Provincia Stefano Baccelli a due settimane esatte dall’alluvione dell’11 novembre. La cifra fa parte del pacchetto complessivo da 100 milioni di euro che la Regione ha destinato per gli interventi di ripristino e messa in sicurezza del territorio. Si tratta di finanziamenti urgenti che prevedono l’appalto dei lavori entro la fine di dicembre. La Provincia ha già pronto il progetto che prevede il consolidamento degli argini in tre punti: sul lato destro dalla confluenza con il Torrente Cerchia sino alla nuova immissione della Freddanella, sul lato sinistro nel tratto dal Palazzetto dello Sport al tiro a segno e nel tratto da Ponte san Pietro alla Colonia Solare; ed infine il ripristino delle scogliere a protezione della sponda del fiume in località Rivangaio Tre Canali.
Nel corso dell’incontro il governatore Rossi ha ribadito l’impegno verso la sicurezza idraulica; grazie in particolare a due leggi: quella vieta le edificazioni nelle aree ad alto rischio idraulico e la riforma dei consorzi di bonifica, con l’estensione della tassa di bonifica per tutti i cittadini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento