ArcAnthea, il bilancio e’ ok

BASKET - Ottimo avvio stagionale della squadra lucchese, matricola terribile del torneo di Dna maschile. In campo femminile Le Mura sta inserendo la nuova americana Peters in vista della trasferta di Chieti.

-

5_11_12__arcanthea.jpg

Cinque vittorie e due sconfitte sono il bilancio piu’ che lusinghiero dell’ArcAnthea Pall. Lucca dopo otto giornate del campionato di DNA: in realta’ i biancorossi, che nell’ultimo turno hanno riposato, ne hanno giocate sette. Una striscia piu’ che positiva che e’ valsa alla squadra di coach Russo anche il quarto posto in classifica: con 10 punti sono preceduti dal Treviglio capolista, dalle corazzate Torino e Matera, altre mammasantissima del torneo contro le quali Lucca ha gia’ giocato e…alla strapari. Anzi proprio Torino al Palatagliate ha conosciuto una bruciante ma meritata sconfitta. Inoltre la vittoria di giovedi scorso a Ferrara sulla temibile Mobyt ha conferito di diritto all’ArcAnthea il ruolo di matricola terribile del campionato, pronta a fara saltare i piani delle grandi, o presunte tali. Lo stesso vicecoach Matteo Mecacci, che a Ferrara ha preso il posto dell’influenzato Roberto Russo, ha tracciato un bilancio piu’ che lusinghiero di quanto la squadra ha saputo fare e proporre finora. E questo nonostante le obiettive difficolta’: vedi infortuni. Strano ma vero: turno di riposo anche per Le Mura nella A1 femminile. Le biancorosse di coach Diamanti ne hanno approfittato per lavorare sodo e disputare anche un’amichevole, largamente vinta (81-46), sul campo della Virtus Spezia dell’ex-Imma Gentile. Un periodo di dieci giorni che e’ servito soprattutto per inserire negli schemi la nuova americana Deveraux Peters. L’ex-pivot del Minnesota ha risposto subito con 22 punti. Il tutto finalizzato ovviamente alla trasferta di domenica prossima sul campo del Chieti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento