Lucchese in ansia per Redomi

CALCIO D - Botta all’anca per il forte centrocampista rossonero che non ha disputato la partitella in famiglia. A riposo precauzionale anche il portiere Casapieri. Sul campo della Bagnolese si profila una Lucchese da battaglia.

-

1_11_12__lucchese_redomi.jpg

Datemi una porta e vi sollevero’ il mondo. O forse piu’ semplicemente: il peso del primato. Insolito allenamento mattutino per la Lucchese nel giorno in cui si festeggiano i Santi. E’ stato il campo numero uno dell’Acquedotto ad ospitare il lavoro prima atletico e poi tattico culminato, pero’, con la consueta partitella in famiglia cui non ha preso parte (a scopo precauzionale) il portiere Leandro Casapieri rientrato solo da poche ore dal raduno con la Rappresentativa di serie D, svoltosi a Coverciano. Ai box anche Nicola Redomi per una botta all’anca patita nell’allenamento di martedi’: la situazione del 24enne centocampista sara’ monitorata giorno dopo giorno ma si conta di recuperarlo. Brega e Lima dovremmo rivederli invece solo l’11 novembre quando al Porta Elisa calera’ il fanalino di coda Riccione. Riccione che peraltro pare ancora credere nella salvezza visto che ha ingaggiato il difensore Pasquale Angio’ ma soprattutto l’esperto centrocampista Alberto Reccolani, molte stagioni vissute con la maglia del Viareggio. Prima pero’ incombe la trasferta di Bagnolo in Piano contro la Bagnolese di Ivano Vacondio reduce tra l’altro dal bel pareggio (1-1) nel derby di Ferrara. Innocenti logicamente non si fida neppure della precaria posizione di classifica dei rossoblu reggiani. Pur non avendo svelato del tutto le proprie intenzioni, il tecnico rossonero vuol proporre una Lucchese solida e attenta ma anche capace di pungere in fase offensiva. Col rientro di Angeli e, si spera, di Redomi la difesa tornera’ all’assetto tradizionale con De Vita a destra e lo stesso Angeli a sinistra. Si profila una linea mediana a tre con Aliboni, Redomi e Conti mentre tocchera’ a Pecchioli e Gatto dare sostegno alla punta centrale Canalini: sei reti in cinque partite ed una voglia matta di ubriacare anche i difensori della Bagnolese. Del resto si gioca o no al Fratelli Campari ?

Lascia per primo un commento

Lascia un commento