Toscocarta, accordo sulla cassa integrazione

LUCCA - E' stato firmato a Palazzo Ducale, l'accordo che garantisce dodici mesi di cassa integrazione guadagni straordinaria per i trenta lavoratori della Toscocarta di Coselli.

-

All’incontro, oltre agli assessori provinciali al Lavoro, Mario Regoli e allo Sviluppo economico, Francesco Bambini, hanno preso parte l’amministratore unico della Toscocara, Alessandro Giussani, i rappresentanti dell’Associazione Industriali, delle organizzazioni sindacali e delle Rsu aziendali. La Cigs per crisi aziendale durerà, quindi, un anno e, in questo lasso di tempo vedrà l’attuazione di un programma finalizzato alla riqualificazione e ricollocazione dei lavoratori interessati dalla condizione di eccedenza che, assieme alle altre politiche attive del lavoro, si concretizzerà in messa in mobilità, al fine di una nuova collocazione lavorativa; ricollocazione esterna; l’attivazione delle misure di politica attiva, quali i percorsi formativi. «Con questo accordo – commentano gli assessori provinciali allo Sviluppo Economico, Francesco Bambini e al Lavoro, Mario Regoli – siamo riusciti a garantire dodici mesi di cassa integrazione straordinaria per i lavoratori e, quindi, gli ammortizzatori sociali. Abbiamo anche avuto la garanzia del pagamento delle mensilità arretrate e anche questo è un risultato sicuramente positivo per i trenta dipendenti. Resta, però, l’aspetto preoccupante di un’azienda in crisi che ci auguriamo possa trovare nuovi partner per poter riprendere il suo ruolo nel tessuto economico della provincia. L’auspicio, adesso, è che i contatti che sono in corso possano dare i risultati sperati e non si perda questa realtà produttiva».

Lascia per primo un commento

Lascia un commento