Concorso scuola, “La carica dei 1600”

LUCCA - Tanti sono i candidati in provincia di Lucca che fino a martedì partecipano alle prove selettive del mega-concorso per insegnanti bandito dal Ministero della Pubblica Istruzione dopo 13 anni.

-

E i numeri confermano quanta attesa ci fosse per questo concorso che in tutta Italia assegnerà 11.500 cattedre di scuola dell’infanzia, primaria, media, superiore e sostegno.
Nella sola provincia di Lucca i precari della scuola che partecipano alle prove selettive sono 1586, in Toscana oltre 21.000, il doppio dei posti che verranno assegnati in tutta Italia. Queste immagini sono state girate all’Itis Fermi di San Filippo, dove alla due giorni di prove è prevista la partecipazione complessiva di 600 candidati, cche occuperanno quattro aule in due turni.
Un concorso atteso e innovativo, perchè questa prima prova si svolge esclusivamente on line e dopo una decina di minuti i candidati sono a conoscenza dell’esito. Per superare la prova di 50 quesiti a risposta multipla, da svolgere in 50 minuti, occorre raggiungere 35 punti. In media, nella prima giornata di prove, l’ostacolo è stato superato dal 40% dei candidati.
La successiva prova scritta dovrebbe svolgersi entro febbraio. Intanto un primo risultato positivo c’è: la prima giornata di prove è scivolata via senza nessun tipo di problema organizzativo. Di questi tempi, nelle scuole italiane, non è poco.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento