In duecento al pranzo in San Pietro Somaldi

LUCCA - Per il secondo anno le navate della chiesa di San Pietro Somaldi hanno ospitato il pranzo di Natale organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla parrocchia del Centro storico.

-

Circa duecento persone hanno condiviso le tavole imbandite ai piedi dell’altare. Un’occasione di trascorrere una giornata in compagnia per chi non ha il riparo di una casa e di una famiglia. Ma un’occasione anche per tante persone che hanno voluto rispondere a quella domanda di amore verso i più deboli posta dal Natale. Perchè il significato più profondo di questa iniziativa, ha spiegato il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Lino Paoli, è quello di gettare il seme per costruire una comunità senza steccati, senza divisioni tra ricchi e poveri, in un momento in cui, a causa della crisi economica, la tentazione di chiudersi in sè stessi emerge in modo diffuso sia a livello individuale che sociale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento