Lucca ancora una volta sott’acqua

LUCCA - A tre settimane dall’alluvione dell’11 novembre, una nuova ondata di maltempi si è abbattuta sulla Piana di Lucca causando allagamenti e molti disagi.

-

sequence_01.still002.jpg

A cominciare dalla viabilità e dai quartieri della prima periferia: poco dopo le 11 in tantissime zone di S. Vito, S. Anna, S. Angelo, Nave, San Filippo e Arancio la gente ha dovuto fare i conti con le strade al limite della percorribilità e innumerevoli allagamenti in abitazioni e scantinati.
Mentre il Serchio per fortuna è sempre rimasto sotto lo stato di allerta, i problemi maggiori sono stati dati dai canali minori. Ancora una volta a San Concordio il Piscilla è esondato obbligando la polizia municipale a chiudere via Bandettini. L’acqua non si è fermata alla sede stradale, ma ha invaso anche molte abitazioni della zona.
Criticità e disagi si sono verificati anche per chi viaggiva in treno per la sospensione della linea Lucca-Pisa-Pistoia per più di tre ore. La circolazione dei treni è ripresa lentamente solo nel tardio pomeriggio, mentre alla stazione di Lucca il sottopasso è stato chiuso perchè allagato.
A Capannori è esondato il canale canale irriguo a Zone, lungo Via della Cateratta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento