Lucchese, ora o mai piu’

CALCIO D - I rossoneri ospitano domenica (ore 14,30) il Pro Piacenza nel posticipo della 17a giornata. Gara assolutamente da vincere per ridurre le distanze dalla capolista. Innocenti recupera Angeli e Chianese e vara il 3-5-2.

-

22_12_12__lucchese.jpg

Sulla scia di un modulo quantomai di moda soprattutto in Italia. Duccio Innocenti pare aver deciso: si cambia passando al 3-5-2. Il lavoro della settimana e’ stato intenso e si spera anche proficuo. Intanto le buone notizie riguardano il recupero degli acciaccati, ovvero dei vari Conti, Angeli e Chianese con questi ultimi due che dovrebbero entrare nell’undici titolare. Arriva la capolista Pro Piacenza, fuggiasca e campione d’inverno, e con un vantaggio gia’ discreto sulle inmediate inseguitrici, addirittura robusto e preoccupante (9 punti) sulla Lucchese. Ecco perche’ la squadra rossonera dovra’ giocare una partita di assoluto livello tecnico ed agonistico evitando e limitando al minimo i recenti errori. Non a caso dall’altra parte c’e’ Piccolo, il capocannoniere del torneo. Riassumendo questo il probabile schieramento di una Lucchese che, almeno in chiave-primo posto, si gioca tutto o quasi: Casapieri in porta; Espeche, Carli e Barretta in difesa; Da Silva e Angeli esterni in una linea mediana completata da Redomi, Aliboni e Chianese: Chiarabini e Brega tandem offensivo. Finora altalenante per non dire deludente il rendimento della Lucchese al Porta Elisa dove ha incamerato vittorie importanti come contro Spal e Tuttocuoio ma anche clamorose debacle, vedi Riccione e Virtus Castelfranco. La curiosita’ e l’attesa spasmodica forse stanno proprio li’: quale Lucchese al cospetto della capolista? La versione migliore, e qui siamo d’accordo con il DS Bruno Russo, puo’ battere chiunque compreso il Piacenza, riaprire il campionato ridando fiate alle trombe della speranza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento