Sanità, accorpate le centrali del 118

FIRENZE - I tagli alla sanità in Toscana colpiscono anche le centrali operative del 118, che saranno accorpate; saranno ridotte dalle attuali 12 a 3, una per ogni Area Vasta.

-

La riorganizzazione è stata annunciata dall’assessore regionale alla salute Luigi Marroni, che ha presentato oggi la delibera di riassetto del sistema sanitario. Attualmente le centrali operative che si occupano delle emergenze ed urgenze sanitarie sono 12, una per ogni Asl. Quella di Lucca ha sede nella palazzi ex Omni, nei pressi del vecchio ingresso dell’Ospedale Campo di Marte. In Versilia invece si trova all’interno dell’Ospedale di Lido di Camaiore.
Con la riorganizzazione le centrali saranno ridotte a tre, una per ciascuna Area Vasta: Centro, Nord Ovest, Sud Est. Ancora non si sa dove sarà localizzata la sede della nuova centrale di area vasta che ingloberà le sedi di Lucca e Lido. La riorganizzazione, ha spiegato l’assessore Marroni, mira a garantire e migliorare i livelli di servizio attuali e assicurare maggiore sicurezza nelle fasi di gestione della chiamata e dell’intervento. La riorganizzazione prevede anche il riassetto del servizio regionale di elisoccorso, con . la verifica in ambito di Area Vasta dei criteri di attivazione degli interventi e la costituzione di un gruppo di controllo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento