Scoperta la vera tomba di Ilaria del Carretto

LUCCA - La seconda moglie di Paolo Guinigi, divenuta celebre per il monumento funebre in San Martino, sarebbe sepolta nella cappella Santa Lucia, insieme alla altre due consorti del signore lucchese.

-

ilaria_del_carretto.jpg

Sarebbe stata scoperto il luogo della tomba di Ilaria del Carretto, divenuta immortale grazie al monumento funebre realizzato da Jacopo della Quercia e custodito nella Cattedrale di San Martino. Quella di Ilaria sarebbe una delle tre tombe femminili scoperte nella cappella di San Lucia, nel complesso di San Francesco, utilizzata come sito funerario dalla famiglia Guinigi.
La notizia arriva dallo studio delle sepolture della cappella condotto dall’Università di Pisa su commissione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca in accordo con la Soprintendenza.
Ilaria del Carretto fu la seconda moglie di Paolo Guinigi. Morì dopo aver dato alla luce la seconda figlia e fu il marito ad ordinare la realizzazione del celebre monumento funebre. Le altre tombe femminili apparterrebbero alla prima e alla terza moglie di Paolo, l’adolescente Maria Caterina degli Antelminelli, morta a 12 anni di peste e Jacopa Trinci dei signori di Foligno, morta anch’essa dopo la seconda gravidanza. I primi risultati dello studio sulle sepolture saranno presentati lunedì prossimo in San Micheletto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento