Una domenica…travolgente

CALCIO - Giornata da dimenticare per Lucchese e Viareggio. Clamorosa sconfitta interna dei rossoneri contro il Castelfanco. E non va meglio ai bianconeri battuti in modo pesante al Curi di Perugia.

-

10_12_12__lucchese.jpg

Colpita e affondata. Per quattro volte la Lucchese capitola al cospetto della Virtus Castelfranco che al Porta Elisa fa a dir poco un figurone. Cosi’ l’effetto-Riccione, ricorderete la brutta sconfitta nel recupero coi romagnoli, per una caduta stavolta ancor piu’ fragorosa anche se i tifosi perlomeno risparmiano la contestazione ad Aliboni e compagni coi quali parlano comunque a lungo al di fuori dello stadio. E pensare che la bella giornata di sole era iniziata nel modo migliore con la rete del debuttante Chiarabini con un pregevole gesto tecnico. Sembrava l’avvio di una cavalcata trionfale ed invece la squadra di Duccio Innocenti ha palesato limiti che a questo punto diventano preoccupanti visto che ci avviamo al giro di boa del torneo. Una sconfitta pesante ed inaspettata su cui riflettere ed interrogarsi. Il DS Bruno Russo e’ convinto che la squadra sapra’ reagire e potra’ essere ancora competitiva per le posizioni di vertice. Giornataccia anche per il Viareggio. Anche i bianconeri incassano un poker servito in quel di Perugia non entrando mai veramente in partita. Strano perche’ la squadra, brillante anche in Coppa Italia, aveva dato la sensazione di attraversare un buon periodo di forma. Ed invece al “Renato Curi”, incassata la prima rete dello scatenato Ciofani, la squadra di Cuoghi si e’ sfilacciata subendo ancora i micidiali attacchi degli umbri. Solo sul 4 a 0 Sorbo e’ riuscito a ridurre le distanze e poi Calamai ha fallito un calcio di rigore che avrebbe dato una dimensione meno severa alla pur secca sconfitta. Ora anche la classifica va tenuta d’occhio e quindi la gara interna di domenica prossima contro il Barletta diventa una sfida assolutamente da vincere.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento