Giornata tranquilla, dopo la grande paura

VALLE DEL SERCHIO - E’ trascorsa tranquilla la giornata in Valle del Serchio, dopo il violento terremoto di venerdì. Le scosse, solo strumentali, circa una ventina, sono proseguite fino a questa mattina.

-

E’ trascorsa tranquilla la nottata in Valle del Serchio, dopo il violento terremoto di venerdì. Le scosse strumentali, circa una ventina per la verità sono proseguite fino a questa mattina, ma sono state di lievissima entità. A partire dal pomeriggio l’istituto nazionale di geofisica non ha segnalato altre scosse.
Per tutta la giornata sono proseguite le verifiche degli edifici scolastici e delle principali infrastrutture su tutto il territorio provinciale. I sopralluoghi non avrebbero evidenziato particolari problemi, e tutte le scuole dovrebbero riaprire regolarmente lunedì.
Alcuni problemi sono emersi invece a seguito delle ispezioni nelle chiese in Valle del Serchio.
E’ stata dichiarata l’inagibilità per 4 chiese: quella di Vico Pancellorum, nel Comune di Bagni di Lucca, la chiesa della Misericordia, a Borgo a Mozzano, la chiesa di S.Donnino a Piazza al Serchio e la chiesa di Verni nel comune di Gallicano.
L’arcivescovo di Lucca Castellani ha invitato i parroci di Mediavalle e Garfagnana a non celebrare le messe nelle chiese oggi e domani, a scopo precauzionale e per consentire le necessarie verifiche. Le celebrazioni potranno tenersi all’aperto o nei luoghi indicati dalla protezione civile.
Nella Piana di Lucca è stata invece chiusa la chiesa di Marlia, a Capannori. Lo hanno riferito i Vigili del Fuoco di Lucca, dopo un sopralluogo condotto questa mattina. Sono state evidenziate possibili lesioni strutturali e dovranno essere condotte ulteriori verifiche.
I sopralluoghi dei Vigili su strutture pubbliche e private proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento