Kme, comincia la mobilitazione

BARGA - Si parte domani con uno sciopero di 2 ore per ogni turno lavorativo e poi la prossima settimana, venerdì 25 gennaio, una grossa manifestazione per le strade di Fornaci con relativo sciopero di 4 ore.

-

12_11_kme.jpg

A distanza di 10 giorni dall’annuncio del gruppo di 275 esuberi, ben 142 dei quali a Fornaci di Barga, lavoratori e sindacati hanno deciso di lanciare il primo segnale concreto di risposta. L’obiettivo è quello di convincere Kme Italia a fare marcia indietro, non intaccando la produttività dello stabilimento fornacino perchè chiudere un forno fusorio significherebbe avviare una spirale pericolosissima.
La linea di operai e sigle sindacali ha trovato l’appoggio delle istituzioni. Nel corso di un incontro che ha visto al tavolo Regione, Provincia, Comune di Barga e i parlamentari Marcucci e Mariani, da parte di tutti c’è stato l’impegno a sostenere la battaglia, portando la questione anche al Ministero dello sviluppo economico per chiedere l’apertura di un tavolo nazionale, dal momento che la riorganizzazione riguarda l’intera presenza del gruppo in Italia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento