Lavoratori Severa senza stipendio da 3 mesi

CASTELNUOVO - E’ questa la difficile situazione dei 45 lavoratori Severa, denunciata dai sindacati con una lettera inviata a Prefettura e sindaci dei 16 Comuni che detengono il 90% del capitale della società.

-

29_01_severa.jpg

Dopo i problemi di un anno fa, a primavera i pagamenti dei vecchi debiti da parte dei Comuni sembravano aver risolto la crisi, ed invece a distanza di pochi mesi la situazione è di nuovo precipitata. “Non conosciamo i motivi dei mancati pagamenti – spiega Michele Massari della Cgil -; con grande senso di responsabilità i lavoratori hanno continuato a svolgere questo servizio pubblico essenziale, ma adesso hanno grosse difficoltà anche per pagarsi la benzina per andare a lavoro”. I sindacati hanno chiesto l’intervento del Prefetto per spingere i Comuni soci a intervenire. Tra le cause della crisi di liquidità di Severa, secondo indiscrezioni starebbero incidendo le difficoltà di vendere la collegata Seta Energia.
Rimanendo in Valle del Serchio, continua lo stato di agitazione dei lavoratori Kme. Rsu e sindacati hanno proclamato per la giornata di mercoledì altre 2 ore di sciopero con presidio davanti ai cancelli dell’azienda. Dopo la manifestazione di venerdì scorso, lunedì la società ha confermato il suo piano di ristrutturazione e i 142 esuberi a Fornaci di Barga, ma dipendenti, sindacati e istituzioni non hanno intenzione di cedere.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento