Lucca merita di entrare nel governo

LUCCA - Inizia la campagna elettorale nel Pd. Marcucci: "niente incarichi di governo ai parlamentari, sì ad un lucchese nell'esecutivo ma al di fuori di Camera e Senato". Adami: "spingere su sociale e lavoro".

-

La campagna elettorale del Pd in lucchesia parte con la presentazione ufficiale dei candidati, che sono poi i vincitori delle primarie per il parlamento svoltesi a dicembre. Andrea Marcucci, praticamente sicura la sua rielezione al Senato e il sindaco di Gallicano Maria Stella Adami, che potrebbe essere eletta alla Camera.
Ad introdurli, nella sede del partito in piazza San Francesco, il segretario territoriale Patrizio Andreuccetti.
Marcucci nel suo intervento ha sottolineato che la prossima legislatura sarà importante anche dal punto di vista delle riforme ed i parlamentari dovranno impegnarsi a fondo nel lavoro in aula. Per questo si è augurato che il Pd, in caso di vittoria, eviti di assegnare incarichi di governo ai propri parlamentari, anche perchè, in particolare al Senato, la maggioranza sarà impegnata a fondo a difesa dell’esecutivo. Io stesso, ha detto Marcucci, non ambisco a incarichi di governo. Però, ha aggiunto, Lucca merita lo stesso di essere rappresentata nel governo, magari con una personalità al di fuori del Parlamento. Un’istanza che sarà sostenuta al meglio se il Pd coglierà un’importante risultato sul nostro territorio.
Maria Stella Adami ha invece esposto i temi salienti della prossima campagna elettorale. Tra gli altri, maurati dalla sua esperienza di sindaco, quelli della difesa della legalità e dei diritti delle donne, ma soprattutto quelli, attualissimi, delle politiche sociali e del lavoro. “I nuovi eletti in Parlamento – ha detto – dovranno lavorare da subito su questi temi”.
All’incontro sono intervenuti anche il vicesindaco del Comune di Lucca Carla Reggiannini ed il presidente della Provincia, Stefano Baccelli. E Cecilia Carmassi, del direttivo nazionale del partito, che ha sottolineato come la forza del Pd consista nel grande spirito di squadra, che preve anche discussioni e divefferenti punti di vista. “Ma alla fine – ha detto la Carmassi – le sfide di vincono solo se giochiamo tutti insieme, ognuno nel rispetto del proprio ruolo”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento