Marroni: “Piano Pieve non è in discussione”

FIRENZE - Ospedale della Valle, l’assessore Marroni ha confermato lo stop per consentire nuovi accertamenti ma ha chiarito che la Regione non ha intenzione di mettere in discussione la decisione dei sindaci sul sito.

-

marroni.jpeg

La Regione vuole rivedere il dimensionamento dell’ospedale che sarà realizzato, ma non ha intenzione di imporre un cambiamento del sito di Piano Pieve. Lo ha dichiarato l’assessore regionale alle politiche sanitarie Luigi Marroni, interpellato da NoiTv su un possibile spostamento del sito del nuovo ospedale della Valle, dopo la riunione di martedì nel corso della quale Marroni aveva di fatto congelato l’iter di avvicinamento alla nuova struttura, per consentire ulteriori verifiche sul potenziale bacino di utenza.
“I sindaci hanno deciso e la Regione non mette in discussione la scelta”, ha dichiarato l’assessore, che ha aggiunto che sarà però realizzato l’ospedale che serve al meglio e con qualita’ la popolazione interessata.
L’impressione è quindi che Firenze voglia capire se è necessario ridimensionare la struttura ma che non voglia interferire direttamente sulla sua localizzazione. Un’eventuale nuovo sito, se ci sarà, dovrà essere deciso dai sindaci.
Il primo cittadino di Barga Marco Bonini spera che ci sia ancora la possibilità di portare l’ospedale a Mologno. “Con Piano Pieve – spiega Bonini – rischiamo di avere una struttura senza punto nascita e con meno servizi complessivi di quelli forniti attualmente dai due presidi esistenti”.
Gaddo Gaddi, sindaco di Castelnuovo, sottolinea invece che il sito di Piano Pieve non deve essere toccato. “La localizzazione l’abbiamo stabilita – dice – adesso attendiamo l’esito di questi nuovi approfondimenti”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento