Obiettivo rifiuti zero… in riva al mare

VIAREGGIO - Sono dati confortanti quelli forniti da Rete Impresa Balneari di Viareggio sul progetto di raccolta differenziata dei rifiuti negli stabilimenti.

-

Sono dati confortanti quelli forniti da Rete Impresa Balneari di Viareggio che dopo il progetto “Carnevale Sicuro” è impegnata non solo per la tutela della salute, ma anche per il rispetto dell’ambiente e la difesa del litorale viareggino. Nel 2012 gli stabilimenti balneari di Viareggio, grazie al progetto di tutela ambientale messo a punto, hanno raccolto 152 tonnellate di rifiuti differenziati (50 di organico, 45 di vetro, 26 di plastica, 31di carta e cartone). Ben 10 tonnellate in più rispetto alla stagione precedente. Un risultato che denota un grande successo dell’iniziativa che la Rete Imprese Balneari punta a bissare anche nel corso del 2013. Continuerà infatti anche durante la prossima stagione balneare la campagna “Obiettivo Rifiuti Zero”, nata in collaborazione con Sea Risorse. Il progetto di raccolta differenziata “in riva al mare” sarà ulteriormente ampliato con l’installazione di nuove “isole ecologiche” che andranno ad aggiungersi alle numerose già esistenti, dedicate a coinvolgere i bagnanti, sia residenti che turisti, nel rispetto del litorale di Viareggio. È il caso del Bagno Irene, premiato per essere stato lo stabilimento balneare ad aver raggiunto il quantitativo massimo di rifiuti differenziati, addirittura il 100%.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento