Torna l’indoor, un salto nel futuro

ATLETICA - Sulla nuova pista del Moreno Martini si e' svolto un meeting nazionale di salti. Brillano Marco Taddeucci e Martina Da San Biagio, i migliori esponenti lucchesi della specialita’. Il 9 febbraio si replica.

-

21_1_13__taddeucci_indoor.jpg

Una giornata da ricordare e da mettere in archivio con assoluta soddisfazione. Dopo oltre 20 anni, dai tempi della mitica palestra Bacchettoni, Lucca e’ tornata ad ospitare un evento indoor. La riunione a livello nazionale e’ stata organizzata come sempre in modo impeccabile dalla Virtus Lucca sulla nuova pista coperta del Moreno Martini. Protagonisti i saltatori. Erano infatti in programma le gare di lungo maschile e femminile ed il triplo solo al femminile. Nel dettaglio Marco Taddeucci e’ stato il protagonista annunciato. L’alfiere virtussino si e’ infatti aggiudicato il salto in lungo con un primo balzo a 7,18 metri che dimostra la condizione gia’ apprezzabile dell’allievo di Luca Rape’, anche al primato personale al coperto. E’ stata una lotta in famiglia poiche’ al secondo posto si e’ piazzato l’italo-americano di Brescia Marcel Jacobs Lamont che ha chiuso con un buon 7,09. Tappa fondamentale per Lamont in vista degli Europei juniores di Rieti dove la preparazione sara’ orientata tuttavia sulla velocita’. Sempre nel salto in lungo va segnalato purtoppo l’infortunio occorso a Leonardo Monacci al secondo salto. Ottimo risultato di Lorenzo Domini al secondo anno tra gli allievi oltre la soglia dei 6 metri: 6,16 metri. Martina Da San Biagio non ha deluso nel triplo femminile dove si e’ imposta con 12,55 metri davanti alla compagna di squadra Benedetta Cuneo. infine nel lungo femminile da registrare il successo di Martina Boldrini del Cus Pisa. Prossimo appuntamento con l’atletica indoor a Lucca per sabato 9 febbraio con identico programma ed in contempranea coi campionati regionali invernali di lanci.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento