Al via il piano strutturale Lucca – Capannori

LUCCA - Entro la fine dell'anno diventerà realtà il piano strutturale coordinato per i comuni di Lucca e Capannori. Lo hanno annunciato i sindaci Tambellini e Del Ghingaro.

-

delghingaro_tambellini.jpg

Entro il 2013 i comuni di Lucca e Capannori si doteranno di un piano strutturale coordinato. Lo hanno annunciato a Palazzo Orsetti i due primi cittadini, Alessandro Tambellini e Giorgio Del Ghingaro, con una conferenza stampa nella quale hanno spiegato il perchè di questa scelta.
“E’ un assurdo che due territori così contigui e profondamente legati tra di loro stabiliscano regole differenti di sviluppo urbanistico” ha detto Tambellini. “E’ poco comprensibile, ad esempio, che ci siano altezze massime per gli edifici a Picciorana, e limiti differenti invece per chi abita a Lunata”. “Adesso che c’è una continuità politica tra i nostri comuni – ha detto ancora il sindaco di Lucca – abbiamo l’occasione di progettare insieme il nostro futuro sotto molti aspetti”.
Del Ghingaro ha sottolineato che il nuovo super piano strutturale fornirà regole comuni ad una popolazione di 130mila persone ed “un’area geografica vastissima che probabilmente non ha eguali in Toscana” – ha detto il sindaco di Capannori, che ha chiarito anche le linee guida del piano: stop alla cementificazione, massima attenzione all’ambiente e al riuso di ciò che è già stato costruito. Sulla mobilità, priorità a realizzazione e completamento delle piste ciclabili.
Ma soprattutto, ha detto ancora Tambellini, il piano dovrà contenere regole chiare e valide per tutti. “A Lucca negli ultimi anni c’è stato troppo spazio per le interpretazioni. Questo – ha detto Tambellini – è un andazzo che deve finire”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento