Caccia al ladro nella Piana

LUCCA - Una caccia al ladro durata diverse ore tra Villa Basilica e Capannori e conclusasi positivamente con l’arresto di due malviventi.

-

A guidare l’azione dei carabinieri il comandante della compagnia di Lucca, Lorenzo Angioni.
L’allarme era scattato dopo la segnalazione da parte di un residente
a Villa Basilica di movimenti sospetti in via delle Cartiere.
Arrivano i carabinieri che intercettano un’Audi A4, con a bordo tre persone, Alla vista dei militari l’auto fugge. Inizia l’inseguimento che termina a San Ginese, con gli occupanti che abbandonano la vettura e fuggono nei campi. Dai controlli risulta che l’Audi è stata rubata pochi giorni fa a Santa Luce. I carabinieri allora battono a tappeto la zona e in serata intercettano di nuovo i fuggitivi, che stavolta sono a bordo di un’Alfa 156. Con loro c’è anche un’altra persona. Per tre dei malviventi stavolta non c’è scampo, l’ultimo riesce a fuggire ed è tuttora ricercato. Si scopre che nel frattempo la banda non si era data per vinta ed aveva messo a segno un furto al centro sportivo Parigi di Camigliano portando via 20 bottiglie di vino pregiato e probabilmente stava progettando un altro colpo.
Finiscono agli arresti Albert Keci, 30 anni e Arthur Doda, 34 anni, entrambi albanesi. Denunciato il quarto uomo, il proprietario dell’Alfa, un 34enne di Montecatini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento