Crepa nelle Mura a Porta Elisa

LUCCA - Una grossa crepa si è aperta nell’angolo del contrafforte a lato di Porta Elisa, obbligando l’Opera delle Mura a transennare l’area e a chiudere il passaggio pedonale della porta.

-

crepa.jpg

Potrebbe essere stato provocato dalle abbondanti pioggie che hanno causato infiltrazioni d’acqua e dalle radici degli alberi che ne hanno impedito il drenaggio, il cedimento che ha interessato il contrafforte esterno di Porta Elisa. La crepa che dall’angolo superiore del paramento arriva fino a terra ha iniziato ad allargarsi, provocando una preoccupante spanciatura vicino all’angolo interno della porta. In via precauzionale l’area è stata transennata per impedire il passaggio dall’arco pedonale ma l’intervento di messa in sicurezza sarà lungo e complicato. L’opera delle Mura ha effettuato un sopralluogo in mattinata per tentare di individuare le cause esatte del cedimento e il modo per intervenire nell’immediato. C’è da capire se il terrapieno interno sta premento verso l’esterno con il rischio di crollo dell’intera porzione del paramento. Un ulteriore elemento di criticità può essere stato rappresentato dalla neve e dal ghiaccio che, gonfiandosi all’interno delle fessure, hanno allargato la già esistente crepa. Nei prossimi giorni i tecnici continueranno i rilievi per monitorare l’evolversi della situazione. Vero è che, come ha affermato il presidente dell’Opera delle Mura Alessandro Biancalana, l’intera cinta muraria ha svariati punti critici che necessitano di interventi urgenti. La speranza è che nell’anno del cinquecentenario, si riesca a mettere in sicurezza il monumento simbolo della città, anche grazie ai fondi messi a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento