Il Pietramarina fa la voce grossa

CALCIO ECCELLENZA - I blues di Chadi travolgono il Pelli S. Croce e sono in lizza per i playoff. Il GhiviBorgo consolida il terzo posto mentre Fortis e Lammari, che non ha giocato, sgomitano ai limiti della zona playout.

-

27_2_13__pietrasantamarina.jpg

In Eccellenza si comincia ad intravvedere lo striscione d’arrivo. Mancano infatti solo cinque giornate dalla fine del campionato e le squadre si preparano al rush finale. Detto che, nonostante la clamorosa sconfitta di Cascina, il Montemurlo ha ancora il campionato in tasca, si fa elettrizzante la lotta per le zone playoff e playout. In chiave spareggi-promozione torna in quota il PietrasantaMarina vittorioso nel match con il Pelli Santa Croce. Non che la squadra pisana fosse un ostacolo insormontabile, tutt’altro, ma la compagine di Chadi ha archiviato la pratica con notevole disinvoltura. Gia’ in vantaggio al 1’ con Pegolo, i blues arrotondavano il punteggio al 24esimo con Del Tongo che deviava dal limite un tiro del sempre valido Peselli. Il 3 a 0 al 40esimo con Vitale che sfruttava al meglio un corner di Kabashi. Poi nella ripresa i versiliesi allentavano il ritmo e la gara diventava pura accademia. Il tutto nel contesto di una giornata caratterizzata dalla sconfitta della Fortis (0-2) ad Albinia e dal successo esterno del Ghivizzano/B.Mozzano sul campo del Pisa SC. Rinviata Lammari-S.M.Avenza. Ne consegue una classifica che, al di la’ del Montemurlo capolista ma il PesciaUzzanese non molla, vede il Ghivizzano di Pisciotta saldamente al terzo posto e con qualche rimpianto. Il PietrasantaMarina e’ ad un solo punto dai playoff. Piu’ difficile la situazione di Fortis e Lammari invischiate in zona playout. La 26esima giornata proporra’ gare interne per GhiviBorgo e Fortis rispettivamente contro Larcianese e Cascina. In trasferta invece il PietraMarina sul campo dell’ostico Urbino Taccola e il Lammari di Fracassi di scena a Lamporecchio in un delicatissimo scontro-salvezza: di quelli dove i punti valgono davvero il doppio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento