Porto, sotto sequestro il “Triangolino”

VIAREGGIO - I carabinieri hanno posto sotto sequestro l’area demaniale del Triangolino, nell'area del Porto, per la presenza di materiale di risulta dell'attività di sbancamento, non trasferita in discarica.

-

E’ stata sottoposta a sequestro penale preventivo l’area demaniale denominata “Il Triangolino”, di circa 2500 metri quadrati, ubicata nel molo di Levante del porto di Viareggio, in concessione alla Viareggio Porto spa, interessata alla realizzazione del locale approdo turistico. L’attività ispettiva dei carabinieri, condotta con il nucleo operativo ecologico di Firenze, ha consentito di verificare la presenza di rifiuti speciali non pericolosi (materiali di risulta da attività edili) d’ingente quantità (circa 500 tonnellate), provenienti dalle attività di sbancamento e di livellamento dell’area, accatastati senza che venissero trasportati in discarica e tenuti oltre i limiti temporali prescritti dalla normativa di settore, in una zona che gode di particolare tutela ambientale, in quanto ubicata su fascia costiera protetta da vincoli paesaggistico ambientali.
Denunciata la Viareggio Porto. Adesso dovrà essere avviata la bonifica dei luoghi. Il valore del sequestro operato si aggira intorno ai 3 milioni di euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento