Presi a Montecatini i rapinatori di Catelli

LUCCA - La polizia ha arrestato i due presunti responsabili della rapina della vigilia di Natale ai danni di Giovanni Catelli: giravano a Montecatini a bordo della Mercedes rapinata all'imprenditore.

-

image13.jpg

Le Squadre Mobili delle Questure di Pistoia e Lucca hanno individuato e arrestato due giovani albanesi ritenuti responsabili della rapina messa a segno lo scorso 24 dicembre a Lunata ai danni di Giovanni Catelli, titolare dell’omonimo bar ricevitoria di San Vito e presidente regionale dei tabaccai. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati alla Questura di Pistoia.
La svolta nelle indagini c’è stato lo scorso 5 febbraio, quando la polizia ha arrestato per un tentato furto in una villa di Montecatini Samet Tahiri, 23 anni, albanese. Prima di arrestarlo, gli agenti, che lo stavano già pedinando, lo avevano visto a bordo della Mercedes 320 coupè che era stata portata via a Giovanni Catelli nel corso della rapina messa a segno la notte della Vigilia di Natale. Le indagini sono quindi proseguite fino a martedì scorso, quando la polizia ha di nuovo intercettato a Montecatini la Mercedes, a bordo della quale stavolta c’era Gherard Hoxhllaku, 24 anni, anche lui albanese. A carico di Hoxhllaku e Tahiri la polizia avrebbe raccolto gravi indizi di colpevolezza, che inchiodano i due come gli autori dell’aggressione ai danni di Catelli. Un terzo albanese è stato denunciato per la ricettazione dell’auto. La Mercedes è stata restituita al legittimo proprietario.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento