Scuole lesionate, gli aiuti della Regione

VALLE DEL SERCHIO - La Regione affiancherà i comuni di Piazza al Serchio e di Coreglia Antelminelli per risolvere il problema delle scuole dichiarate inagibili in seguito alla scossa di terremoto del 25 gennaio.

-

Lo ha assicurato il presidente Enrico Rossi ai due sindaci Paolo Fantoni e Valerio Amadei, nel corso di una riunione svoltasi a Firenze.
A Piazza al Serchio ha subito danni la scuola media del comune e adesso gli alunni sono stati trasferiti alla scuola di Gorfigliano. A Coreglia invece il Comune ha deciso di dismettere l’edificio delle elementari di Ghivizzano. I bambini sono seguono provvisoriamente le lezioni alle vicine scuole medie.
La Regione ha annunciato che finanzierà il 50% delle soluzioni alternative (recupero dell’esistente o delocalizzazione degli istituti) che dovranno essere decise quanto prima, procedendo subito ad un approfondito accertamento delle condizioni degli edifici. Nel giro di una decina di giorni Regione Toscana e Comuni firmeranno un protocollo di intesa siglando così gli impegni reciproci.
A seguito del terremoto il Genio civile ha effettuato in Garfagnana 90 sopralluoghi rilevando circa 20 situazioni di criticità. Un’altra ventina di inteventi sono stati richiesti e verranno effettuati nei prossimi giorni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento