Severa, trovato l’accordo sugli stipendi

LUCCA - Trovata l'intesa per il pagamento degli stipendi arretrati e delle spese di servizio alla Severa, la società di smaltimento rifiuti della Garfagnana. Terminato lo stato di agitazione dei lavoratori.

-

08_02_severa1.jpg

Svolta positiva nella vicenda Severa, la società si smaltimento rifiuti della Garfagnana. In Prefettura a Lucca è stato firmato un verbale di accordo tra Comuni, sindacati, Cgil, Cisl e Uil e società, per lo sblocco dei finanziamenti necessari a pagare due stipendi arretrati e le spese più urgenti, come le discariche di arrivo dei rifiuti, il carburante dei mezzi per il trasporto del materiale ed i fornitori. I sindacati hanno quindi dichiarato la fine dell’agitazione dei lavoratori, che per alcuni giorni non avevano effettuato la raccolta dei rifiuti. L’intesa è stata raggiunta, hanno riferito i sindacati, soprattutto grazie all’intervento del Prefetto, Giovanna Cagliostro, e dei suoi collaboratori, che hanno contattato personalmente i 14 Comuni coinvolti. La cifra complessivamente sbloccata è di 500mila euro. Il primo stipendio arretrato sarà pagato immediatamente, il secondo entro la prossima settimana.
L’intesa prevede anche l’apertura di un tavolo di confronto istituzionale, che sarà gestito dal Comune di Castelnuovo, per affrontare una volta per tutte i problemi strutturali della società e per evitare che possano ripetersi simili situazioni di crisi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento