Torna l’allarme polveri sottili

LUCCA - La centralina della qualità dell’aria di Capannori in via Piaggia ha segnalato per l’undicesima volta dall’inizio di quest’anno lo sforamento dei limiti di legge per quanto riguarda la concentrazione di polveri sottili.

-

E’ di nuovo allarme per l’inquinamento atmosferico nella piana di Lucca. Martedì scorso la centralina di monitoraggio della qualità dell’aria di Capannori in via Piaggia ha segnalato per l’undicesima volta dall’inizio di quest’anno lo sforamento dei limiti di legge per quanto riguarda la concentrazione di polveri sottili, le famigerate Pm10. Questa centralina è quella di riferimento per tutta la lucchesia dal 2011, da quando cioè c’è stata la riorganizzazione regionale del servizio di rilevamento dello smog. Scatta quindi il primo modulo di intervento progressivo previsto dal comune di Lucca. Palazzo orsetti invita quindi i cittadini a ridurre sensibilmente l’uso dei veicoli a motore e a moderare al minimo indispensabile il periodo giornaliero di funzionamento degli impianti di riscaldamento. C’è anche l’invito a ridurre l’accensione di fuochi all’aperto prodotti dalla combustione di legna o biomassa legnosa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento