Ad Altopascio Lucensis 2013

ALTOPASCIO - Presentato il programma dell’esercitazione di Protezione Civile Lucensis 2013 che avrà Altopascio come base operativa. Verrà simulato un evento sismico simile a quello che si verificò a Villa Collemandina.

-

lucensis.jpg

Dal 14 al 17 marzo Altopascio sarà il cuore dell’esercitazione nazionale di Protezione Civile Lucensis 2013. I dettagli dell’evento sono stati presentati dal sindaco Maurizio Marchetti e da Enrico Luchi responsabile del gruppo Modavi Prociv di Lucca. Saranno oltre 250 i mezzi che confluiranno da tutta Italia nel campo base che verrà allestito nella frazione di Spianate. Tema dell’esercitazione un evento sismico che, con epicentro in Garfagnana, si ripercuote sulla piana di Lucca. Più di 70 gli scenari che verranno simulati sia di giorno che di notte e che interesseranno, oltre al comune di Altopascio, quello di Lucca con la simulazione del crollo di parte delle mura e con l’evacuazione dello stadio Porta Elisa. Nel comune di Altopascio verranno invece evacuate le scuole e gli uffici del municipio mentre squadre di tecnici valuteranno l’integrità anche di alcuni edifici privati. 2 nuclei di genieri lavoreranno al progetto di ponti di emergenza. Lo scopo dell’esercitazione, ha spiegato Enrico Luchi, è quello di ristabilire i servizi indispensabili nelle ore immediatamente successive all’evento sismico, verranno infatti eseguite puntellature di sostegno in tutti gli edifici ritenuti pericolanti. Il sindaco Marchetti ha assicurato che i disagi per la popolazione non coinvolta nell’esercitazione saranno ridotti al minimo, la circolazione rimarrà infatti invariata su tutto il territorio comunale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento