Allagamenti, la Provincia attende i soldi

LUCCA - La Provincia punta a realizzare i lavori contro gli allagamenti nella zona del nuovo ospedale entro questa estate e sta pressando la Regione affinchè i soldi per gli interventi arrivino quanto prima.

-

palazzo-ducale-lucca-03.jpg

E’ emerso nel corso della conferenza stampa convocata dal presidente Stefano Baccelli a Palazzo Ducale per fare il punto della situazione.
La Provincia ha sollecitato lo sblocco dei finanziamenti lo scorso 15 marzo nell’ultima riunione del Comitato di Vigilanza sull’accordo di programma. Oltre agli 850mila euro per l’adeguamento del canale del Soccorso, ci sono i 150mila euro per la manutenzione straordinaria del consorzio di bonifica e 300mila euro dal girare al Comune di Lucca per la realizzazione di un nuovo canale a fianco della via di Tiglio.
“Non so se questi interventi saranno risolutivi – ha detto Baccelli – di sicuro però i lavori devono iniziare quanto prima, per contrastare gli allagamenti e mettere in condizione l’ospedale di partire con l’attività all’inizio del 2014”.
Pur non volendo sollevare polemiche, Baccelli ha voluto sottolineare alcuni punti del percorso che ha portato a questa situazione. Il primo; il gruppo di lavoro composto da Regione, Comune, Asl e Autorità di Bacino nel 2005 stabilì che l’area del nuovo ospedale non necessitava di particolari opere di messa in sicurezza idraulica. Solo successivamente è stato riconosciuto che potevano esserci problemi in questo senso. Secondo, la Provincia ha chiesto da due anni i soldi per il canale del soccorso, finanziamenti ancora non arrivati. Terzo, l’area di San Filippo negli ultimi anni, al di là dell’ospedale, è stata ulteriormente cementificata, senza, evidentemente, interventi sufficienti dal punto di vista idraulico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento