Capannone crollato, ferma l’attività dei Fratres

LUCCA - La nevicata dell’11 febbraio ha fatto crollare la tensostruttura utilizzata dal Gruppo Donatori di Sangue Fratres di Massa Pisa e San Michele in Escheto.

-

donatori.jpg

Quello che vedete è quanto rimane della tensostruttura di 300 metri quadrati utilizzata dal Gruppo Donatori di Sangue Fratres di Massa Pisana e San Michele in Escheto. Da una ventina d’anni in questo tendone i donatori organizzavano cene e iniziative per raccogliere fondi destinati alla propria attività e a tantissime iniziative di volontariato. Tutto questo fino allo scorso 11 febbraio, quando l’abbondante nevicata che si è abbattuta su tutta Lucca ha provocato il crollo della struttura. Per il gruppo, costituito da oltre 200 componenti tra donatori e amici, si tratta di un duro colpo che rischia di mettere in ginocchio le attività, visto che la piccola sede non può ospitare che una decina di persone.
Per ricostruire una struttura del genere servono circa 35.000 euro. I donatori di Massa Pisana hanno provato a chiedere il sostegno delle istituzioni, ma finora non hanno ricevuto risposte positive. I donatori hanno dunque aperto una raccolta pubblica; chi fosse interessato può contattare il 335.1433612.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento