Capannori aumenta la spesa sociale

CAPANNORI - Nel bilancio 2013 il Comune aumenterà di circa 600.000 euro lo stanziamento per il sociale che raggiungerà la quota dei 6 milioni di euro, in pratica il 30% della spesa corrente.

-

firma.jpg

Diminuzione della pressione fiscale, sostegno alle famiglie in difficoltà e contrasto all’evasione fiscale. Sono questi i punti fondamentali dell’accordo siglato tra Comune di Capannori e organizzazioni sindacali per il capitolo di bilancio 2013 relativo alla spesa sociale. Andando in controtendenza rispetto ad altre realtà istituzionali, Capannori aumenterà di circa 600.000 euro lo stanziamento per il sociale che raggiungerà la quota dei 6 milioni di euro, in pratica il 30% della spesa corrente.
I principali provvedimenti riguardano la riduzione dell’Imu sulla prima casa che passa dallo 0,4 allo 0,38 per mille; aumentati i fondi per le esenzioni e riduzioni basate sul reddito Isee su tassa dei rifiuti, acqua, fognature e gas; confermata l’esenzione dell’addizionale Irpef per i redditi inferiori ai 14.500 euro.
Il Comune di Capannori ha annunciato il proprio impegno nella lotta dell’evasione fiscale con l’adesione al progetto informatico regionale denominato Tosca, con la formazione del personale interno e la collaborazione con l’Agenzia delle Entrate.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento