Disabili mentali senza sede

CAPANNORI - Il centro diurno per disabili di Camigliano è stato chiuso dopo il terremoto del 25 gennaio e Comune e Asl non hanno ancora trovato una soluzione alternativa.

-

Era un punto di riferimento per oltre trenta persone con problemi mentali, ma dal 25 gennaio è chiuso per le conseguenze del terremoto. Stiamo parlando del centro diurno per disabili mentali di Camigliano, situato in questa già fatiscente struttura del Comune di Capannori che una volta ospitava anche la Circoscrizione. La scossa ha provocato l’inagibilità dell’edificio. Nonostante le rassicurazioni arrivate all’indomani della chiusurada e l’ipotesi di un trasferimento alla Casa della Salute di Marlia, dopo un mese e mezzo Comune di Capannori e Asl2 non hanno ancora trovato una sede alternativa e così i ragazzi che qui mangiavano e svolgevano varie attività ricreative sono costretti a recarsi al centro di San Marco. A questo punto le associazioni chiedono risposte concrete.
Secondo le associazioni che si occupano di salute mentale, questa vicenda sarebbe l’ennesima dimostrazione della poca attenzione riservata al settore che negli ultimi mesi ha subito tantissimi tagli: da quelli diretti alle cooperative fino a quelli dei servizi riabilitativi, nelle strutture e a domicilio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento