Sindacati e istituzioni uniti per la Kme

LUCCA - "No alla chiusura del forno fusorio della Kme di Fornaci". E' questo il messaggio ribadito da unn vertice che si è tenuto oggi in Provincia.

-

L’incontro è stato convocato a Palazzo Ducale per fare il punto della situazione sulle procedure di mobilità aperte dall’azienda un mese fa. Attorno al tavolo Provincia, il sindaco di Barga Bonini e i sindacati.
Al centro della discussione i temi affrontati nel corso dell’incontro che Provincia, Comune e Regione hanno avuto a Firenze con la direzione aziendale: la crisi del mercato, la questione degli esuberi (142 solo nello stabilimento di Fornaci), il piano di riorganizzazione dell’azienda e, in particolare, il ruolo del forno fusorio di Barga. Nell’incontro con la direzione aziendale le istituzioni avevano ribadito la loro richiesta di prevedere impegni e garanzie per il mantenimento del forno a Fornaci con la tutela dei livelli occupazionali.
I partecipanti all’incontro si sono trovati d’accordo nel continuare a mantenere alta l’attenzione sulla crisi di KME con l’intenzione di convocare un’altra riunione tra istituzioni e sindacati dopo le assemblee che lavoratori e organizzazioni sindacali terranno nelle prossime settimane.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento