Versilia, un referendum per il Comune unico

VERSILIA - Riunire i comuni di Pietrasanta, Seravezza, Forte dei Marmi e Stazzema sotto un unico municipio, quello della Versilia storica. Un progetto che si avvicina sempre più alla realtà, tra qualche polemica.

-

Si farà il Comune unico della Versilia storica, quello che riunirà gli attuali municipi di Pietrasanta, Seravezza, Forte dei Marmi e Stazzema. Ma si farà con i tempi e con i modi giusti, senza forzature che ad oggi non trovano giustificazione. Lo dicono in un comunicato i sindaci dei quattro comuni, Lombardi, Neri, Buratti e Silicani, rispondendo così all’appello lanciato nei giorni scorsi dall’ex sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni, che chiedeva di sciogliere i consigli comunali entro due anni per arrivare subito alla nomina di un solo sindaco per tutta la Versilia.
Non ci sono emergenze che giustifichino decisioni autoritarie, hanno detto i quattro sindaci. Il percorso che porterà al Comune unico dovrà invece passare inderogabilmente da un referendum di tutti i cittadini dei territori interessati. Il progetto poi in realtà è già iniziato, tengono a precisare i sindaci, grazie all’Unione dei Comuni, alla quale sono già delegate le scelte più importanti di carattere comprensoriale.
Il Comune unico unificherà territori omogenei in termini geografici, sociali, produttivi e culturali e consentirà la razionalizzazione dei servizi ed il contenimento delle spese.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento