Kme, lavoratori approvano l’accordo

BARGA - Con il 68,9% dei voti favorevoli, i lavoratori del gruppo Kme hanno validato l'accordo raggiunto la scorsa settimana tra azienda e sindacati.

-

I lavoratori del Gruppo Kme hanno detto sì all’accordo siglato la scorsa settimana tra azienda e sindacati. Con il 69% di voti favorevoli, i dipendenti del gruppo metallurgico hanno ratificato l’accordo che ha chiuso la vertenza aperta a febbraio con l’annuncio di 275 esuberi, di cui 142 nello stabilimento di Fornaci. L’accordo siglato a Firenze il 10 aprile salvaguardava tutti gli stabilimenti e scongiurava i licenziamenti, ma prevedeva il ricorso agli ammortizzatori sociali e al taglio del premio di produttività. E proprio per questo il voto favorevole dei lavoratori non era affatto scontato. A Fornaci di Barga il sì è stato del 68% con 175 lavoratori che hanno detto no.
L’approvazione è stata accolta con soddisfazione dalla Fiom Cgil: “Abbiamo cercato sempre in maniera testarda il giusto compromesso – afferma il sindacato -. L’accordo, proprio a partire dal salvataggio dei 275 posti di lavoro e degli impianti produttivi, dovrebbe e deve parlare a tutti. In una fase così difficile e drammatica per il paese – conclude la Fiom – chi persegue le divisioni sindacali compie un atto di vera e propria irresponsabilità”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento