L’aggressore di Altopascio era evaso

ALTOPASCIO - Era evaso il giorno prima dall’Istituto per minori di Firenze il giovane tunisino che il pomeriggio della vigilia di Pasqua ha seminato il panico colpendo un connazionale alla gola con un paio di forbici.

-

I particolari di quanto accaduto sono stati resi noti dai carabinieri che sabato pomeriggio sono intervenuti in piazza Tripoli insieme alla polizia municipale. L’aggressore, 19 anni, era evaso venerdì da un istituto fiorentino dove si trovava per reati contro il patrimonio. Sabato, in preda ai fumi dell’alcool, ha scatenato la sua aggressività. Dopo il ferimento davanti al bar di piazza Tripoli, infatti, si è spostato di qualche metro e in via Marconi ha ferito un altro tunisino alla mano, dopo che questi si era rifiutato di comprargli un pacchetto di sigarette. Anche uno dei carabinieri intervenuti per fermarlo è rimasto ferito dalle forbici che il giovane utilizzava come arma. Le accuse nei suoi confronti – adesso il 19enne è rinchiuso nel carcere di Lucca – sono di lesioni aggravate, tentata rapina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento