Lucchese “punta” Massese e Pro Piacenza

CALCIO D - I rossoneri cercano il bottino pieno negli ultimi 180’ con la possibilita’ di guadagnare posizioni utili per i playoff. Contro il Camaiore schieramento delineato con l’unica novita’ di Carli al posto di Rossi.

-

25_4_13__lucchese.jpg

La Massese nel mirino. E’ l’obiettivo di quest’ultimo scorcio finale di campionato per una Lucchese ringalluzzita, e non poco, dal tonificante successo di Castelfranco Emilia. Gli apuani sono avanti tre punti e l’unica speranza dei rossoneri e’ quella di un eventuale scivolone dei bianconeri di Tazzioli che pero’ hanno denotato grande solidita’. Forse piu’ praticabile un sorpasso ai danni del Pro Piacenza falcidiato da infortuni e squalifiche. Insomma si fa di conto in casa-Lucchese con la squadra che si e’ allenata allo stadio Porta Elisa provando schemi e movimenti in vista del derby interno di domenica prossima contro il Camaiore. Assente Innocenti (influenzato) il lavoro e’ stato diretto da Lulu’ Di Stefano. Gara insidiosa, perche’ e’ un derby e perche’ il Camaiore si e’ rilanciato come vedremo piu’ avanti. Intanto si delinea anche la probabile formazione che affrontera’ i bluamaranto. Una sola novita’ rispetto a quella vittoriosa al “Fausto Ferrarini”: ovvero Carli, che rientra dalla squalifica, al posto di Rossi. In avanti Canalini confermato al centro dell’attacco coi vari Chianese, Pettrone e Chiarabini a ruotargli attorno. Casomai c’e’ da porre l’attenzione sull’alto numero di giocatori in diffida. Tra i titolari sono ben sei: Aliboni, Angeli, Chianese, Galli, Espeche e Pettrone. addirittura mezza squadra. Ma dicevamo del Camaiore rigenerato dalla cura-Giuli. Terza vittoria consecutiva per i bluamaranto che domenica scorsa hanno battuto 1-0 un irriducibile Rosignano. Dopo aver fallito un calcio di rigore in apertura con Pirone, i versiliesi hanno colto il punto della pesante vittoria grazie ad una bella giocata di Imperatore. Ora il Camaiore, che solo poche settimane fa pareva condannato ai playout, vede la salvezza diretta ed e’ anche per questo che al Porta Elisa vendera’ cara la pelle.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento