Mobilitazione dei lavoratori Wepa

CAPANNORI - Otto ore di sciopero per ogni turno e un presidio di fronte ai cancelli dello stabilimento: è iniziata così la protesta dei lavoratori della Wepa di Salanetti dopo l'annuncio dell'azienda di 70 esuberi.

-

I posti a rischio sono quelli di impiegati e manutentori. Una doccia fredda se si considera che non più tardi dello scorso ottobre proprietà e sindacati avevano firmato un accordo con cui si annunciava la vendita degli stabilimenti di Fabbriche di Vallico e Piano della Rocca, ma si garantiva il mantenimento dei livello occupazionali.
Al fianco dei lavoratori si sono schierati anche il sindaco di Porcari Alberto Baccini e l’assessore provinciale Francesco Bambini. Per lunedì prossimo la Provincia ha convocato un tavolo urgente tra istituzioni e sindacati. Nel frattempo i lavoratori promettono battaglia per quella che ritengono un’azione scorretta rispetto a quanto promesso dall’azienda qualche mese fa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento