Si alza lo scontro sugli assi viari

CAPANNORI - La Commissione Mobilità del Comune boccia completamente il progetto dell'Anas e avverte: il Consiglio Comunale non si è mai espresso sulle nuove strade.

-

Sugli assi viari il Comune di Capannori alza il livello dello scontro. Dal municipio sono state rese note le valutazioni sul progetto preliminare Anas espresse dalla commissione consiliare Mobilità, presieduta da Guido Angelini. Valutazioni completamente negative, che arrivano a mettere in discussione la validità dell’intero progetto, che, dice la commissione, ricalca previsioni pensate più di 20 anni fa, in contrasto con le nuove idee sulla mobilità sostenibile e che impatta gravemente sul paesaggio e sull’equilibrio idrogeologico della Piana. E per aumentare il carico la commissione ci tiene a ricordare che il consiglio comunale di Capannori non ha mai approvato alcune progetto relativo alla nuova tangenziale, anche riguardo alla disciplina dell’assetto del territorio.
Il fulcro del discorso sembra essere quello già anticipato dal sindaco Del Ghingaro: no alla divisione in lotti del progetto, che deve essere finanziato tutto intero. La commissione ribadisce che con la proposta dell’Anas si rischia di realizzare solo l’asse nord-sud, scaricando su Capannori tutto il traffico in transito sulla Piana. Se priorità ci deve essere, spiega la commissione, allora diamola all’asse est – ovest.
Anche se poi la commissione individua proprio in questo asse uno dei punti più preoccupanti di tutto il progetto: il viadotto lungo ben 500 metri presso la chiesa di Toringo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento