Un arresto per furti ai bancomat

LUCCA - La Questura ha identificato e sgominato una banda dedita al cash trapping, una particolare tecnica per impossessarsi delle banconote emesse dagli sportelli bancomat.

-

La Questura di Lucca ha identificato e sgominato una banda dedita al cash trapping, una particolare tecnica per impossessarsi delle banconote emesse dagli sportelli bancomat. Funziona così: i malviventi infilano un dispositivo in alluminio all’interno della fessura d’uscita, che impedisce il fuoriuscire del denaro. Poi si appostano in attesa che qualcuno arrivi a prelevare. Quando l’utente non vede arrivare il denaro, pensa ad un guasto e si allontana.
A quel punto, in pochi secondi, i malviventi rimuovono il dispositivo e si prendono le banconote.
La banda in questione aveva utilizzato questa tecnica lo scorso dicembre in particolare ai bancomat lucchesi della Unicredit, in viale Marti, viale Pacini e via Catalani, ma anche alla filiale di Zone, in viale Europa.
Sono stati però ripresi e smascherati dalle telecamere di sicurezza. Arrestato Ovidiu Andronache, romeno, 30 anni, residente a Castelfranco di Sotto. Un complice, anch’esso romeno 25 anni è ricercato. Il terzo uomo della banda è un libero professionista 45enne di Altopascio, che prestava l’auto ai due romeni per commettere i furti. E’ stato denunciato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento