2 milioni per le strade “mondiali”

PROV. LUCCA - Il campionato mondiale di ciclismo porta i soldi per l’asfaltatura delle strade e toglie le castagne dal fuoco a Provincia e Comuni, che di soldi per queste cose non ne hanno quasi più.

-

La prova su strada dei professionisti si svolgerà il 29 settembre con partenza da piazza Napoleone a Lucca. L’arrivo è fissato a Firenze. La Provincia è stata nominata ente attuatore dei lavori di riasfaltatura per le strade entrate a far parte del percorso iridato che ricadono sul nostro territorio: e potrà utilizzare 2 milioni di euro, stanziati dalla Regione e dal Comitato organizzatore. Alcuni dei lavori previsti sono stati già avviati ma il grosso degli interventi inizierà a giugno e si concluderà ad agosto.
Vediamo quale sarà il percorso e quindi le strade interessate dai lavori di rifacimento del tappeto stradale. Si parte ovviamente dal centro storico: via Vittorio Veneto, poi i ciclisti saliranno sul tratto di mura
compreso tra il Caffè delle Mura e la salita del Boia, per scendere ed uscire di città da Porta Elisa. Il percorso e i lavori di asfaltatura, proseguiranno quindi viale Castracani e in via Pesciatina, fino alla rotonda di Papao, da dove i ciclisti svolteranno verso in via Ernesto Rossi. E qui, dove già sono in corso alcuni interventi, troviamo l’altra faccia del mondiale: le code e i rallentamenti, che nei prossimi due mesi di lavori potrebbero rendere la vita molto difficile agli automobilisti in transito sulla Piana.
Torniamo al percorso. Passata la rotonda dei Ginesi i ciclisti imboccheranno la Romana ovest fino al Turchetto da dove devieranno sulla provinciale 31 di Montecarlo. Una volta scollettato, torneranno sulla Pesciatina, fino ad arrivare a Collodi. Complessivamente 30 chilometri di strade, che torneranno a nuova vita grazie al mondiale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento