Auto in fiamme in una corte

LUCCA - Paura nella notte a Santa Maria a Colle, per l’improvviso incendio di un’automobile in una corte di via Burlamacco.

-

Si tratta dell’auto della moglie di Rossano Bastianelli, l’agente di polizia penitenziara ucciso nell’agosto 2009 da un conoscente dopo una banale lite. L’omicida, Pasquale Tavella, è stato condannato a 16 anni. La moglie di Bastianelli ha riferito ai carabinieri di aver parcheggiato l’auto, una Toyota Yaris, proprio davanti alla porta di casa, la sera, intorno alle 19. L’incendio sarebbe divampato improvvisamente dopo mezzanotte. La donna si è affacciata alla finestra di camera ed ha visto l’auto in fiamme. La donna e la figlia, spaventate, hanno subito chiamato Vigili del Fuoco e forze dell’ordine. Sul posto sono accorsi anche i vicini. Fortunatamente l’incendio è stato spento prima che potesse propagarsi anche all’abitazione e che potesse arrivare al serbatoio. Sono scattate le indagini da parte dei carabinieri. C’è da capire se le fiamme siano scaturite da un corto circuito oppure se l’incendio è stato provocato volontariamente da qualcuno. Un primo sopralluogo non avrebbe evidenziato inneschi di alcun tipo, ma gli accertamenti continuano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento