Disoccupata contro Poste italiane

LUCCA - Una disoccupata di 30 anni di Lucca si è rivolta ad un avvocato contro Poste Italiane: a causa del mancato recapito di due raccomandate non ha potuto partecipare ad un concorso.

-

2_05_2013_poste_italiane.jpg

Una disoccupata di 30 anni di Lucca si è rivolta ad un avvocato contro Poste Italiane per il mancato recapito di due raccomandate con ricevuta di ritorno. La donna ha raccontato di aver inviato le raccomandate all’Azienda Pluriservizi di Viareggio per partecipare ad una selezione pubblica per l’assunzione di un Farmacista collaboratore a tempo determinato. Le lettere, spiega la trentenne lucchese, sono state inviate dieci giorni prima della scadenza ma l’azienda viareggina ha riferito che non sono mai arrivate. Risultato, la disoccupata non può partecipare alla selezione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento