100 giorni in Parlamento, il bilancio di Stefania Giannini

LUCCA - Soddisfatta, ma anche convinta che il lavoro parlamentare possa essere migliorato e che la provincia di Lucca abbia bisogno di sostegno. Così la senatrice lucchese di Scelta Civica Stefania Giannini.

-

La senatrice Giannini ha deciso di organizzare un incontro con i giornalisti in occasione dei suoi primi cento giorni in Parlamento e dopo circa sessanta di governo Letta. La senatrice Giannini è componente della VII Commissione del Senato che si occupa di istruzione pubblica e beni culturali. E proprio da questi elementi secondo lei l’Italia può ripartire. Per Lucca i temi principali su cui ha lavorato sono due: il riordino degli istituti musicali e il prossimo mondiale di ciclismo.
La senatrice Giannini ha sottolineato come da novizia abbia verificato che in Parlamento si lavori tanto, ma che molti regolamenti avrebbero bisogno di essere rivisti per sprecare meno tempo. E poi un appello ai giornalisti: la politica non è il peggior male della società, bisogna far capire alla gente che esistono anche parlamentari che lavorano per rispondere ai bisogni del cittadino.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento