Artigiano in manette per pedofilia

CAPANNORI - I carabinieri hanno arrestato un uomo di 63 anni di Capannori accusato di aver abusato di un bimbo di 13 anni. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la vicenda però andava avanti da ben 7 anni.

-

Per sette anni avrebbe abusato di un bambino, figlio di amici. E’ con l’accusa di pedofilia che un artigiano di Capannori di 63 anni è stato arrestato dai carabinieri. La terribile vicenda è stata ricostruita nel corso di una conferenza stampa dai vertici dell’arma e della Asl2 che si è occupata di tutelare il bambino, ora tredicenne.
L’uomo era un amico di famiglia e proprio per questo spesso i genitori gli affidavano il piccolo per andare a lavoro. Approfittando del tempo trascorso insieme, l’uomo avrebbe abusato del bambino sin da quando aveva 6 anni. La situazione si è protratta per sette anni, fino allo scorso venerdì, quando per l’artigiano sono scattate le manette dopo un’indagine durata 3 mesi e cominciata grazie alla segnalazione di un coetaneo del ragazzo e di un adulto che avevano percepito qualcosa di sospetto.
L’uomo adesso si trova rinchiuso nel carcere di Lucca in stato di isolamento. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia si è avvalso della facoltà di non parlare.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento