Calcinacci giù dalle ex Manifattura, auto dirottate sulle mura

LUCCA - Forse a causa del terremoto, c’è stato l’ennesimo crollo dalla facciata di un edificio del centro storico. Per consentire i lavori di messa in sicurezza, il Comune ha dovuto riaprire alle auto un breve tratto di mura.

-

Le auto tornano sulle mura, ma solo per poche centinaia di metri. Il salto indietro di quasi quarant’anni è stato provocato dai lavori di messa in sicurezza della facciata della ex manifattura che dà su via del Pallone. Si tratta del solito problema che riguarda tanti edifici del centro. Sono venuti giù alcuni pezzi di intonaco, forse a causa anche delle ultime scosse di terremoto. Non ci sono state conseguenze per le persone ma si è dovuto subito procedere con un intervento di messa in sicurezza, che ha comportato la chiusura della strada. Per garantire comunque l’accesso ai parcheggi Cittadella e Lorenzini, il Comune di Lucca ha quindi realizzato un by pass temporaneo sulle mura. Le auto, con limite di velocità di 20 all’ora, salgono sul baluardo San Paolino, si mantengono sulla sinistra e scendono subito nella piazzetta della Caserma, per potersi dirigere verso porta San Pietro o via Cittadella.
I lavori sulla facciata dell’edificio non dovrebbero comunque avere lunga durata.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento